Un tour per Friedrichshain inseguendo i cambi di nome delle vie!

cosa vedere a berlino

Friedrichshain

Un modo diverso di visitare un quartiere: seguendo i nomi delle sue vie! Friedrichshain e‘ un quartiere „doppio concentrato“: e‘ il piu‘ piccolo di Berlino ma un concentrato di Storia, storie, architettura, curiosita‘, uno dei quartieri piu‘ danneggiati dai bombardamenti e simbolo del programma di ricostruzione nazionale voluto dal SED subito dopo la seconda guerra mondiale (ne e‘ un esempio Karl Marx Allee), e‘ stato un „concentrato“ industriale. Oggi e‘ rinomato per la vita notturna, i locali….basta camminare lungo Warschauer Strasse o Revaler Strasse per vedere il flusso incredibile di persone ogni sera. Friedrichshain e‘ anche un „concentrato“ di sottoculture, case (ex)occupate e locali a queste collegati o comunque alternativi, l’offerta e‘ piu‘ che esauriente.

La curiosita‘ che propongo e‘ quella di un giro per Friedrichshain seguendo le vie che nel tempo hanno cambiato una o piu‘ volte il nome a seconda del periodo storico, alcuni cambiamenti sono divertenti, ad esempio quello avvenuto durante la notte per la Stalinallee e la mattina gli abitanti si sono svegliati scoprendo all’improvviso di abitare nella Karl Marx Allee!

 

cosa vedere a berlino

Friedrichshain

La particolarita‘ di molti nomi di via di Friedrichshain e‘ che derivano dalle zone di provenienza dei tanti immigrati che sono arrivati sin dalla meta‘ del XIX secolo, ad esempio, le vie che costituiscono „il quartiere baltico“(cosi‘ era soprannominato dagli abitanti): Grünberger Strasse, nome preso nel 1905 dalla citta‘ polacca Grünberg che oggi si chiama Zielona Gora.

cosa vedere a berlino

Friedrichshain

Libauer Strasse, deriva dalla citta‘ lettone Libau (1904). Revaler Strasse, dalla citta‘ Reval (cosi‘ era chiamata Tallin, capitale dell’Estonia, fino al 1918). Graudenzer Strasse, dalla citta‘ polacca Graudenz (oggi si chiama Graudziadz). Pillauer Strasse, dalla citta‘ russa Pillau (oggi Baltijsk). Helsingforser Strasse, nome svedese per Helsinki e in seguito, nel 1951, anche la piazza adiacente prende lo stesso nome.

cosa vedere a berlino

Friedrichshain

Durante il nazismo sono rare le strade a cui era stato cambiato nome, ad esempio Singerstrasse: in origine si chiamava „Grüner Weg“ (strada verde) poi nel 1933 venne chiamata „Braunen Weg“ („strada bruna“ il colore tipico della della divisa dei nazisti), nel 1945 gli abitanti le cambiarono il nome in „Roter Weg“ (strada rossa) e nel 1947 prende il nome Singerstrasse (Singer era un politico socialdemocratico).

 

Iniziamo il giro dal „Baltisches Viertel“: da Grünberger Strasse verso Revaler Strasse passando per Libauer Strasse, attraversando quindi una delle arterie principali di Friedrichshain, Warschauer Strasse, si arriva a Helisingforser Strasse (e Helingforser Platz) che ha questo nome dal 1951, mentre prima si chiamava Bromberger Strasse.

cosa vedere a berlino

Friedrichshain

Vicino si trova anche un’altra delle vie del cosiddetto quartiere baltico: Pillauer Strasse. Da Pillauer Strasse ci troviamo sulla Marchiewski Strasse, che fino al 1950 si chiamava Memeler Strasse ed in seguito prese il nome attuale, Julian Marchiewski che era un amico e compagno di attivita‘ politica di Rosa Luxemburg.

cosa vedere a berlino

Friedrichshain

Percorrendo questa via, direzione Karl Marx Allee, troviamo sulla sinistra Fredersdorfer Strasse, che fino al 1964 si chiamava Königsberger Strassee che poi nel 1989 diventa Timbaudstrasse in memoria dell’inizio della rivoluzione in Francia del 1789 e, infine, dopo soli 2 anni la via torna a chiamarsi Fredersdorfer Strasse! Immagino lo stato confusionale di chi da tanti anni abiti in questa via!

 

cosa vedere a berlino

Friedrichshain

Poco prima di arrivare Strasse der Pariser Kommune (via della Comune di Parigi), ci si trova nella Hildegard-Jadamowitz-Strasse, che e‘ una delle tante strade intitolate ai militanti antifascisti vittime del regime nazista, Hildegard Jadamowitz era una attivista antifascista che venne condannata a morte nel carcere di Plötzensee nel 1942.

berlino cosa vedere

Friedrichshain

Siamo ora in Strasse der Pariser Kommune che prima del 1800 si chiamava Bullengasse, in seguito divento‘ Fruchtstrasse e nel 1971 in concomitanza dei 100 anni della Comune di Parigi prese l’attuale nome. Questa via porta da una parte a Ostbahnhof (stazione Ostbahnhof) dove ci sono altre due vie dedicate a due antifascisti Erich-Steinfurth-Strasse e Hermann-Stöhr-Platz.

berlino cosa vedere

Friedrichshain

Proseguiamo la passeggiata, camminando lungo Friedenstrasse si arriva a Platz der Vereinten Nationen (piazza della Nazioni Unite) che fino al 1949 si chiamava Landsberger Tor e la strada Landsberger Allee, nel 1950 diventarono rispettivamente Leninplatz e Leninallee.

 

berlino cosa vedere

Friedrichshain

Nel 1968 furono costruiti un serie di grattacieli nella Leninplatz, di 17, 22 e 25 piani (anche solo per questo, un giro per Platz der Vereinten Nationen vale davvero la pena!) e nel 1970 fu eretta la stutua di Lenin (19 metri in granito) per i 100 anni della sua nascita.

Ovviamente con la fine della DDR, la statua di Lenin venne subito tolta,nonostante le proteste dei berlinesi, e Leninallee torno‘ al vecchio nome Landsberger Alle mentre Leninplatz prese il nome Platz der Vereinten Nationen.

cosa vedere a berlino

Friedrichshain

Percorrendo in lungo Landsberger Allee ad un certo punto sulla destra c’e‘ Richard-Sorge-Strasse, sempre per la serie „vie intitolate agli antifascisti“, fino a prima del 1969 si chiamava Tilsiter Strasse. Rimaniamo su Landsberger Allee fino all’incrocio con Petersburger Strasse (il nome deriva dalla citta‘ di San Pietroburgo), prendiamo questa strada per tornare verso Karl Marx Allee e arriviamo a Petersburger Platz che si chiamava gia‘ cosi‘ fino al 1947, poi venne intitolata al generale russo Alexander Kotikow e nel 1991 ritorno‘ Petersburger Platz!

 

berlino cosa vedere

Friedrichshain

Prima di ritrovarci in Karl Marx Allee, arriviamo a Bersarinplatz, fino a prima del 1945 Baltenplatz ed in seguito intitolata al comandante delle forze sovietiche a Berlino, Nikolai Bersarin; davanti allo stabile dove ha sede il minucipio di Friedrichshain, c’e‘ ancora la targa in sua memoria.Il giro termina a Frankfurter Tor e con la confusione in testa per i tanti cambi di nomi delle vie……ci sta il „feierabend“ in un kneipe! Prost!

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.