Sulle tracce del Muro di Berlino: Gedenkstaette Günter Liftin

muro di berlino

IL MURO DI BERLINO E I SUOI MEMORIALI

Continua il nostro viaggio sulle tracce del Muro di Berlino e di ciò che di originale ne è rimasto. Dei 160 km di Muro che divideva Berlino in due città è rimasto ben poco come pure di tutto ciò che faceva parte delle strutture che controllavano il confine verso Ovest e dovevano impedire fughe dei cittadini.

Le torri di controllo erano parte degli impianti di confine rivolti verso Berlino Ovest, seguendo la pista del Muro (Mauerweg) creata sei anni fa, si arriva a quella in Kieler Strasse che è una delle poche originali rimaste. La torretta di controllo in Kieler Strasse è dal 2003 un memoriale in ricordo di Guenter Liftin e di tutte le vittime del Muro ed è stato creato dal fratello di Liftin.

UN MEMORIALE DEDICATO ALLA PRIMA PERSONA UCCISA DURANTE UNA FUGA

Guenter Liftin è stata la prima persona ad essere uccisa a colpi di arma da fuoco nel tentativo di fuga il 24 agosto 1961, undici giorni dopo la costruzione del Muro o, come era chiamato nella Germania dell’Est, „Barriera di protezione antifascista“. Guenter Liftin, come molti berlinesi dell’Est, fino al 1961 lavorava all’Ovest e abitava all’Est.

Gedenkstätte Günter Litfin

Gedenkstätte Günter Litfin

La famiglia di Liftin non aveva più notizie di Guenter dal 24 agosto ed apprese la notizia della sua morte il 27 agosto dalla televisione dell’Ovest. Liftin era partito da Humboldthafen, un piccolo porto sul fiume Spree, il suo piano era quello di nuotare attraverso un piccolo canale verso Ovest. Mentre attraversava il ponte ferroviario che costituiva il confine, è stato scoperto dai soldati di confine della DDR che gli avevano ordinato di tornare indietro. Non appena alzò le le mani dall’acqua i soldati spararono ferendolo mortalmente.

Dal 1992 c’è una stele commemorativa che oltre ad essere dedicata a Günter Liftin, ricorda il tentativo di fuga nel 1963 di 12 ragazzi e ragazze a bordo di un bus all’altezza del passaggio per Berlino Ovest in Invalidenstrasse.

La torretta di controllo in Kieler Strasse sul canale Spandauer Schiffkanal è dal 1995 sotto protezione del patrimonio culturale.

Lungo i 160 km di Muro si trovavano ben 302 torrette di controllo, di queste ne sono rimaste tre originali: questa in Kieler Strasse, una a Schlesischen Busch nel quartiere di Treptow ed un’altra in Erna-Berger-Straße vicino Leipziger Platz (Potsdamer Platz).

Gedenkstaette Günter Liftin
Kieler Strasse 2, 10115 Berlino
Per maggiori informazioni: sito

Altri articoli sul Muro di Berlino sul blog:

Sulle tracce del Muro di Berlino: il campo dei conigli

Un italiano a Berlino Est nel 1989

Dove si trovava il Muro? I resti originali #3

Dove si trovava il Muro? I resti originali #2

Dove si trovava il Muro? I resti originali #1

“Sono cresciuta nella DDR” – intervista con Peggy

Documentario: Ostalgie, Berlino dopo la caduta del Muro #3

Documentario: Ostalgie, Berlino dopo la caduta del Muro #2

Documentario: Ostalgie, Berlino dopo la caduta del Muro #1

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.