La lunga notte dei musei

la lunga notte dei musei

© Foto Kulturprojekte Berlin

LA LUNGA NOTTE DEI MUSEI

Il 16 marzo torna uno degli eventi più amati della città: Die lange Nacht der Museen (La lunga notte dei musei)

Berlino è conosciuta per essere la metropoli della „pluralità“, ed anche la quantità e varietà dell’offerta dei suoi musei contribuiscono a questa immagine. Come già detto più volte, Berlino offre circa 175 musei dai generi più diversi e, a volte, unici.

La Lunga notte dei musei e‘ uno di quegli appuntamenti attesi anche da chi a Berlino ci abita, ed e‘ una ghiotta un’occasione per i turisti che si ripete solo due volte l’anno.

Foto-Tom-Schulze

Foto-Tom-Schulze

75 MUSEI APERTI, LE NOSTRE SEGNALAZIONI

75 musei partecipano a questo evento e saranno aperti dalle 18 alle 2 di notte, con un biglietto (Kombiticket) di 18 euro sono incluse l’entrate ai musei e gli spostamenti con i mezzi pubblici o con le apposite navette messe a disposizione per l’occasione. Le navette sono sei ed ognuna segue un percorso diverso, che potrete scegliere a seconda delle vostre curiosità ed interessi; tutte partono dal Kuturforum a Potsdamer Platz.

© Foto Oana Popa

© Foto Oana Popa

Non sono solo visite ai musei ad essere programmate, ma in alcuni di questi ci saranno eventi particolari, ve ne segnaliamo un paio:

Archenhold-Sternwarte – è l’osservatorio astronomico pubblico costruito all’inizio del secolo scorso, per il 16 marzo sarà organizzata un’esposizione sul sistema solare, le dimensioni dello spazio e la storia dell’astronomia; ci sarà inoltre un programma speciale per i bambini.

© Foto Sergej Horovitz

© Foto Sergej Horovitz

Musikinstrumenten-Museum – il museo che raccoglie circa 800 strumenti di diverse epoche offrirà per quel giorno anche musica dal vivo, verrà mostrato il film muto „Die Frau, nach der man sich sehnt“ (in italiano il titolo è „Enigma“) con Marlene Dietrich ed il commento musicale verrà eseguito con l’organo a canne.

Kulturforum Potsdamer Platz – ha in programma l’esplorazione della vita durante gli anni dello swing (1920-1930), ci saranno performance di danza e musiche originali swing.

I biglietti si possono acquistare anche online:sito

Altri articoli sul tema:

Musikinstrumenten-Museum

 

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.