Gite „dentro“ porta: Köpenick – prima puntata

Berlino quartieri da vedere

Köpenick

I DINTORNI DI BERLINO: KÖPENICK – PRIMA PARTE

Alla scoperta delle meraviglie nascoste di Berlino: Köpenick! Come ho scritto più volte, i volti di Berlino sono molteplici, ognuno differente dall’altro e proprio per questo aspetto anche chi viene per la prima volta qui ha subito l’impressione che ogni quartiere sia una città a sé (così era in origine, fino al 1920). Ogni quartiere poi ha determinate caratteristiche che sono motivate dalla storia propria di ognuno. Non solo: questo fa sì che a Berlino ce n’è davvero per tutti i gusti! Volete passare una giornata di relax, una gita nel verde, passeggiare, prendere il sole? Allora potreste scegliere il quartiere di Köpenick.

i quartieri di berlino

Köpenick

ACQUA, FORESTE E PRATI: UN PICCOLO PARADISO

Köpenick (che fa parte del distretto Treptow-Köpenick, Berlino Est) è il quartiere più grande di Berlino, ma con la più bassa densità di abitanti per chilometro quadrato. Altre curiosità: solo il 7% degli edifici venne distrutto dai bombardamenti durante la Seconda Guerra Mondiale, e il 75% dell’area è costituita da acqua, foreste e prati. Per questo qui si trovano molte strutture create per il tempo libero dei berlinesi.

i quartieri di berlino

Köpenick

Köpenick era in origine una città di pescatori, tutt’oggi ci sono tracce di questo passato, ad esempio nel suo stendardo sono raffigurati due pesci, in mezzo una chiave che ricorda San Pietro protettore dei pescatori.

Durante gli anni della DDR, Köpenick è stato uno dei più importanti centri industriali di tutta la Germania, il passato industriale si può vedere attraversando la zona di Oberschöneweide che offre un bellissimo paesaggio industriale di altri tempi. L’azienda più importante era AEG (passando con il tram in direzione Schöneweide S-Bahn potrete vedere il vecchio complesso industriale)

quartieri di berlino

Köpenick

IL VILLAGGIO DEI PESCATORI E LA „NUOVA VENEZIA“

Girando per il distretto di Köpenick, attraversando alcuni dei quartieri che ne fanno parte, si passerà da vaste zone di verde, attraversate dal tram, al lago con porticcioli e case stile riviera italiana, fino al centro storico con castello e il lago che fa da sfondo. Un vero paesaggio da cartolina! Addirittura una zona residenziale sulle rive del Müggelspree si chiama Neu Venedig (nuova Venezia).

i quartieri di berlino

Köpenick

Proseguendo con il tram ci si trova in una zona industriale di inizio ‚900, e andando più avanti si arriva davanti all’entrata di un vero e proprio Paese dei balocchi (FEZ) che occupa una parte dell’area del Volkspark Wuhleide che si trova all’interno del bosco di Wuhlheide.

Di posti da vedere ce ne sono davvero tanti, io ne ho selezionati alcuni che ho incontrato seguendo un percorso che inizia dalla stazione S-Bahn di Grünau proseguendo verso quella di Köpenick e concludendo fino a quella di Schöneweide.

i quartieri di Berlino

Köpenick

Esco quindi dalla stazione S-Bahn di Grünau e mi trovo davanti una stele commemorativa, primo indizio della storia di Köpenick: questo quartiere è stato uno di quelli particolarmente „rossi“. Nella zona risiedevano molti attivisti e membri del movimento operaio, del partito comunista, dei gruppi di resistenza. Rimasta nella storia è „Die Köpenicker Blutwoche“ (la settimana di sangue di Köpenick), in cui vennero arrestati e torturati dalle SA più di 500 cittadini oppositori al regime nazista, di questi 91 vennero uccisi e gettati nel Dahme (un affluente dello Spree).

i quartieri di berlino

Köpenick

La stele commemorativa in questione fa riferimento ad un altro storico avvenimento: la resistenza armata degli operai di Köpenick che si opposero al tentativo di golpe (che prese il nome dell’organizzatore Kapp) contro la Repubblica di Weimar.

i quartieri di Berlino

Köpenick

Ballhaus Grünau: questo locale e sala da ballo è ormai soltanto un rudere che resta in attesa di un investitore. L’interesse sta nella storia di questo locale, uno dei più famosi e frequentati durante le vacanze dei berlinesi fino alla fine della DDR. In realtà il vero nome di questo locale è „Gesellschaftshaus“ (tipico nome dal gusto socialista: la casa della società) e la sala da ballo veniva chiamata „Riviera“.

i quartieri di berlino

Köpenick

All’interno delledificio in rovina si trovano ancora tanti elementi decorativi e di arredamento che ricordano i bei tempi: la sala con i lampadari, il palco, i resti di quella che doveva essere la cucina del locale, la carta da parati.

i quartieri di berlino

Köpenick

Come mi raccontava un’anziana signora: Qui tutto l’ambiente intorno ricreava quello della tipica Riviera italiana, alla Gesellschaftshaus c’erano sempre serate con musica e si esibivano famosi cantanti. Era la meta di vacanza e brevi gite anche dei berlinesi, che la trovavano più economica e vicina rispetto all’altra località turistica locale, Wannsee„. Ballhaus è oggi uno dei luoghi abbandonati di Berlino più frequentati e vistati!

A pochi passi dal Ballhaus Grünau, c’è Wassersportsmuseum (il museo degli sport acquatici) che giustamente si trova in Via della Regata!

Il cuore di Köpenick è il Müggelsee, il più grande lago all’interno di Berlino, e qui ci si può solo sbizzarrire fra passeggiate ed escursioni. Nella parte sud del lago ci sono una serie di colline chiamate Müggelberge e d’obbligo è andare sul Kleinen Müggelberg dove si trova la Müggelturm (la torre del Müggel), dalla quale si ha una visuale panoramica incredibile.

Müggelturm, così come l’area balneare attorno, venne costruita nel 1960 (al posto della vecchia Müggelturm che si incendiò nel 1958) e da subito divenne una delle località turistiche più amate dai cittadini di Berlino Est. Tutt’ora resta uno dei simboli di Köpenick.

…continua…

5 Gedanken zu “Gite „dentro“ porta: Köpenick – prima puntata

  1. Pingback: Il villaggio dei pescatori di Berlino | BERLIN KOMBINAT BLOG

  2. Pingback: Esplorazioni urbane, la Berlino dimenticata | Berlino guida alternativa

  3. Pingback: Una gita a Köpenick - seconda parte | Berlin Kombinat Blog

  4. che bella quella zona, la mia preferita a Berlino. Belle foto!
    Una volta l‘ ho fatta in bici da Baumschulenweg al Mueggelsee e ho visto alcune delle cose interessanti di cui parli.

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.